Nuove pubblicazioni di Maurizio Ambrosini

Si segnalano le seguenti pubblicazioni di Maurizio Ambrosini

1) titolo dell’opera: Sociologia (nuova edizione)

autori: Maurizio Ambrosini e Loredana Sciolla

– descrizione/quarta di copertina: Il taglio generale dell’opera muove da due premesse. La prima consiste nell’affermare il legame tra la dimensione micro e la dimensione macro dei fenomeni sociali. Gli ambiti più importanti (cultura, economia, politica, territorio) vengono presentati come insiemi di istituzioni e come reti di relazioni sociali. La seconda attiene al rilievo attribuito alla trasformazione sociale. Il testo si propone di dare una visione dinamica ai fenomeni analizzati, sia attraverso la comparazione temporale dell’Italia con altri paesi europei e non, sia mostrando come i processi globali intervengono a modificare la vita quotidiana. Ogni sezione si compone di una prima parte dedicata a concetti e teorie e una seconda ai principali fenomeni studiati, con esempi tratti dalla situazione italiana e da altri paesi.

– anno di pubblicazione: 2019

– casa editrice: Mondadori università

– codice isbn/issn. 978-88-6184-722-4

– link alla pagina dedicata al volume sul sito dell’editore: https://www.mondadorieducation.it/catalogo/sociologia-0040807/

2) titolo dell’opera: Migrazioni (nuova edizione)

autore: Maurizio Ambrosini

– descrizione/quarta di copertina: Il libro di Maurizio Ambrosini, Migrazioni, ed. EGEA (univ. Bocconi), nuova edizione aggiornata, si rivolge a un vasto pubblico per spiegare in modo piano e comprensibile un fenomeno complesso e controverso come quello migratorio. L’agile volume punta infatti alla leggibilità, rinunciando a note e citazioni, così come d’altronde richiede la collana Pixel in cui è inserito.

Suo obiettivo principale è quello di porre in discussione molti luoghi comuni sull’argomento, sulla base dei dati statistici e delle ricerche sul tema. Per citarne alcuni, con sorpresa probabilmente di molti lettori: in Italia l’immigrazione da alcuni anni è sostanzialmente stazionaria, a motivo soprattutto della lunga crisi economica, non è in corso nessuna invasione, nessuno tsunami umano si è abbattuto sulle nostre coste. I rifugiati e richiedenti asilo erano in tutto circa 300.000 a fine 2018, ossia poco più del 5% di una popolazione immigrata stimabile in 5,5 milioni di persone. Per di più, gli immigrati che vivono in Italia sono in maggioranza donne, europei, provenienti da paesi di tradizione culturale cristiana.

I rifugiati invece (oltre 70 milioni a livello globale) sono accolti per oltre l’80% in paesi del cosiddetto Terzo Mondo, e comunque fuori dell’Europa. Nessun paese dell’Unione europea rientra tra i primi del mondo per numero di migranti forzati accolti, mentre troviamo nelle prime posizioni piccoli paesi come il Libano e paesi molto poveri come l’Uganda e l’Etiopia. Il libano accoglie 154 rifugiati ogni 1.000 abitanti, la Turchia circa 40, l’Italia 4.

Non è neppure vero che l’immigrazione sia strettamente legata alla povertà. In Italia, come nel resto del mondo occidentale, gli immigrati non arrivano da paesi molto poveri, ma piuttosto da paesi di livello intermedio secondo gli indicatori dello sviluppo umano dell’ONU: nell’ordine, Romania, Albania, Marocco, Cina, Ucraina, Filippine. Per di più, gli immigrati mediamente non sono i più poveri dei paesi di origine, ma sono meno poveri di chi rimane. I poverissimi dell’Africa raramente sono in grado di percorrere lunghe distanze e di raggiungere l’Europa. Le migrazioni internazionali

sono nel mondo soprattutto una strategia delle classi medie, magari in difficoltà nel riprodurre localmente il proprio tenore di vita.

– anno di pubblicazione: 2019

– casa editrice: EGEA

– codice isbn/issn: 978-88-238-2780-6

– link alla pagina dedicata al volume sul sito dell’editore: https://pixel.egeaonline.it/it/126/i-libri/271/migrazioni

3) titolo dell’opera: Famiglie nonostante. Come gli affetti sfidano i confini.

autore: Maurizio Ambrosini

– descrizione/quarta di copertina: Quando si parla di famiglia, sul piano sociale, politico, etico e anche religioso, e dell’importanza della sua integrità, si pensa sempre solo alle famiglie autoctone, raramente a quelle degli immigrati. Allargando lo sguardo, vediamo che ogni migrante finisce per avere almeno tre famiglie: la prima è quella del paese d’origine; la seconda è quella che deve affrontare la prova della separazione; la terza è quella che si ritrova nel paese di immigrazione (completamente o parzialmente, anche per effetto delle politiche sul ricongiungimento familiare), in un «lieto fine» agognato che si trasforma in un ricominciamento carico di incertezze. Una complessa situazione, in cui le politiche «sovraniste» con la contrapposizione netta tra «noi» e «loro» portano a erodere lo spazio delle famiglie, negando i legami affettivi.

– anno di pubblicazione: 2019

– casa editrice: Il Mulino

– codice isbn/issn: 978-88-15-28413-6

– link alla pagina dedicata al volume sul sito dell’editore: https://www.mulino.it/isbn/9788815284136

4) Titolo dell’opera: L’invasione immaginaria. L’immigrazione oltre i luoghi comuni

Autore: Maurizio Ambrosini

– Descrizione/ quarta di copertina: Il sovranismo ha vinto nelle menti prima ancora di vincere nelle urne: ha cavalcato le preoccupazioni delle persone nei confronti del fenomeno immigrazione costruendo un nemico immaginario. Ma la realtà è molto diversa da quella che ci viene raccontata. Non è vero che negli ultimi anni ci sia stata un’invasione. Non è vero che gli immigrati siano prevalentemente maschi, africani e musulmani. Non è vero che l’immigrazione sia conseguenza diretta della povertà o che i rifugiati abbiano come principale destinazione l’Europa. Il fenomeno delle migrazioni in realtà è molto differenziato e richiede risposte politiche articolate. Per uscire dal clima sociale avvelenato in cui viviamo, è necessario ricordare numeri e fatti e proporre soluzioni concrete.

– anno di pubblicazione: 2020

– casa editrice: Laterza

– codice isbn/issn: 978-88-58-13695-9

– link alla pagina dedicata al volume sul sito dell’editore: https://www.laterza.it/index.php?option=com_laterza&Itemid=99&task=schedalibro&isbn=9788858136959